Snobbato agli Oscar 2016, con grande, grandissimo scorno dei suoi fan che già pregustavano la statuetta come miglior protagonista per Creed, Sylvester Stallone non molla un colpo, e aggiunge un altro impegno a un carnet giù piuttosto impegnato.
Per la precisione, si tratta di una luce verde a un film che lo stesso attore aveva annunciato in aprile al CinemaCon, un thriller che aveva il titolo provvisorio di Godforsaken e che ora non ha più quel titolo né un altro, ma ha guadagnato un regista.

A dirigere Stallone in questa storia che lo vede nei anni di un ex gaeotto che è stato lontano dalla famiglia per anni, e che capisce deve proterggerla quando suo figlio muore improvvisamente, ci sarà Jim Mickle: un nome forse non notissimo al grande pubblico, ma di sicuro interesse, specie se associato a quello dell’ex Rocky.
Mickle, cui il Festival di Torino ha dedicato una piccola personale due anni fa, è – tanto per capirci – il regista di Cold in July, il thriller tratto da “Freddo a luglio” di Joe Lansdale che vedeva protagonisti il Michael C. Hall di Dexter, Sam Shepard, Don Johnson e Vinessa Shaw.

Al momento, il regista sta cercando di assemblare il cast che supporterà Stallonein questo nuovo film, il cui copione è stato scritto da Daniel Casey.

SOURCE LINK

Leave a Reply