Motocross.it / Tony Cairoli E’ tempo di spingere e io sono pronto a farlo

Antonio Cairoli: “Sono molto felice, mi sento in gran forma e inizio a sentirmi a mio agio con la moto anche su piste come questa, con un fondo a me non molto congeniale. Gara due è stata molto divertente, sono partito secondo, ma alla seconda curva sono caduto, colpito da diversi piloti. Ero piuttosto arrabbiato con me stesso e mi sono detto che dovevo assolutamente almeno salire sul podio oggi, così ho fatto tutto il possibile per rimontare da oltre la ventesima posizione, trovando i posti dove passare. Poi, quando sono arrivato alla settima e ho visto il resto del gruppo, ho capito che avrei potuto riprendere Bobryshev che era secondo e provare a vincere la gara. …

To Be Continued

Tony Cairoli E’ tempo di spingere e io sono pronto a farlo

Moto.it / MXGP. Ad Arco riflettori su Cairoli

Il GP del Trentino, prima tappa europea della stagione, è pronto per applaudire l’attesa rimonta del siciliano nei confronti di Gajser

Dopo quattro estenuanti tappe agli antipodi del mondo, il cross iridato sbarca sullo scenografico circuito di Pietramurata che da il via alla serie di gare europee. E si inizia subito col tifo bollente, visto che è consuetudine vedere proprio in Trentino gli spalti divisi dal colore giallo dei tanti tifosi di Tim Gajser, attuale leader MXGP, e quelli col tricolore che inneggiano al fantino messinese.

Ed è proprio su di Tony Cairoli che sono puntate tutte le attenzioni, in quanto dall’ufficiale KTM ci si attende la rivincita dopo il suo travolgente inizio stagionale che ha avuto una battuta d’arresto in Indonesia e Argentina e che ha spianato la strada e Gajser il quale ne ha approfittando aggiudicandosi gli ultimi due GP portandosi al comando della classifica Mondiale con 20 lunghezze di vantaggio. Anche se Cairoli non ha mai amato particolarmente le caratteristiche del tracciato, la decisa affermazione che l’otto volte iridato ottenne la scorsa edizione davanti a Romain Febvre e allo sloveno HRC sono un buon auspicio per ritornare alla ribalta.

Sul duro fondo sassoso di gara non si presenteranno l’ufficiale Husqvarna IceOne Max Anstie, infortunatosi al ginocchio sinistro nella seconda manche del campionato olandese dopo aver vinto quella iniziale, e la seconda guida Kawasaki KRT Jordi Tixier, sottopostosi ad un intervento chirurgico, che viene sostituito per le prossime due gare dal francese Maxime Desprey.

Anche la MX2 quest’anno ha altrettanto suspense quanto la 450, con un bel nugolo di atleti in lizza per il titolo dei quali ben 4 con marca di moto diversa negli attuali primi cinque della classifica generale.

La tappa trentina segna anche il debutto dell’Europeo 250, e la seconda prova del Mondiale femminile la cui classifica è stata pesantemente condizionata dalla pioggia del GP dell’Indonesia.

Nel frattempo il calendario ha preso la sua connotazione definitiva con l’assegnazione del GP degli Stati Uniti, che si correrà il 3 settembre prossimo, al circuito Gatorback Cycle Park di Gainesville, in Florida.

SOURCE LINK

MX Large / MXGP of Trentino – Live!!!

Log on to MXGP-TV.com and watch the MXGP of Trentino LIVE for both days, Saturday and Sunday!

The MXGP series is in Europe this weekend for the first time this season at the spectacular track of Pietramurata, Trentino. Will anyone be able to challenge Tim Gajser or Jeremy Seewers who have the points lead and if so will it be Italy’s like Antonio Cairoli in MXGP or Samuele Bernardini and Michele Cervellin in MX2? The only way to know is to see it all unfold live on MXGP-TV.

Also watch the qualifying races LIVE Saturday as well as the exclusive Studio Show hosted by Paul Malin and MXGP-TV presenter Lisa Leyland, with special guests Jeffrey Herlings, Brent Van doninck, and TM Factory Racing Team Manager Marco Ricciardi!

The Studio Show will be also screened LIVE on MXGP Facebook Page
And don’t miss the first round of the EMX250 as well the second round of the WMX.

To Be Continued

http://www.mxlarge.com/2017/04/15/mxgp-of-trentino-live/

Motocross.it / MXGP of Trentino LIVE

Tutto pronto al Ciclamino di Arco, una temperatura gradevole ed un cielo leggermente velato stanno accogliendo i numerosi tifosi che stanno giungendo da ogni parte di Europa per la gara di debutto della MXGP nel vecchio contienente. Il programma della giornata è intenso e saranno i piloti della EMX 250 a varcare per primi i cancelli della pista con le prove libere. A seguire la WMX, la MX2 ed infine la MXGP.

To Be Continued

http://www.motocross.it/2017/04/15/mxgp-of-trentino-live/

NASA / Hubble Sees Starbursts in Virgo

Although galaxy formation and evolution are still far from being fully understood, the conditions we see within certain galaxies — such as so-called starburst galaxies — can tell us a lot about how they have evolved over time. Starburst galaxies contain a region (or many regions) where stars are forming at such a breakneck rate that the galaxy is eating up its gas supply faster than it can be replenished!

NGC 4536 is such a galaxy, captured here in beautiful detail by the Hubble’s Wide Field Camera 3 (WFC3). Located roughly 50 million light-years away in the constellation of Virgo (The Virgin), it is a hub of extreme star formation. There are several different factors that can lead to such an ideal environment in which stars can form at such a rapid rate. Crucially, there has to be a sufficiently massive supply of gas. This might be acquired in a number of ways — for example by passing very close to another galaxy, in a full-blown galactic collision, or as a result of some event that forces lots of gas into a relatively small space.

Star formation leaves a few tell-tale fingerprints, so astronomers can tell where stars have been born. We know that starburst regions are rich in gas. Young stars in these extreme environments often live fast and die young, burning extremely hot and exhausting their gas supplies fairly quickly. These stars also emit huge amounts of intense ultraviolet light, which blasts the electrons off any atoms of hydrogen lurking nearby (a process called ionization), leaving behind often colorful clouds of ionized hydrogen (known in astronomer-speak as HII regions).

SOURCE LINK