È stata scelta la Lirica «Versicoli quasi ecologici», tratta dalla raccolta Res Amissa, di Giorgio Caproni come traccia dell’analisi del testo, prima prova maturità di quest’anno.

Disastri e ricostruzione è la scelta per il saggio storico-politico. Per il saggio artistico-letterario, invece la Natura tra minaccia e idillio. E ancora: «Il miracolo economico italiano» degli anni ’50 e ’60 per il tema storico con citazioni da Piero Bevilacqua da «Lezioni sull’Italia repubblicana» e da Paul Ginsborg da «Storia d’Italia dal dopoguerra a oggi».

Il tema di attualità è sul Progresso partendo da una citazione di Edoardo Boncinelli da «Per migliorarci serve una mutazione». Per la stesura del saggio breve o articolo di giornale, in ambito socio-economico, è stato scelto il testo “Allarme Onu: i robot sostituiranno il 66% del lavoro umano” di Enrico Marro, pubblicato su Il Sole 24 Ore.

È il concetto di progresso, sia materiale che civile, l’argomento del tema di ordine generale della maturità.

Gli autori proposti sono Giacomo Leopardi con le sue “Operette Morali”, “Tutte le poesie” di Eugenio Montale, “Poesie” di Giovanni Pascoli e le “Ultime lettere di Jacopo Ortis” di Ugo Foscolo. Quanto ai quadri, sono stati proposti “Bufera di neve: Annibale e il suo esercito attraversano le Alpi” di William Turner e “Idillio primaverile” di Giuseppe Pellizza da Volpedo. …

CONTINUA

Leave a Reply