Il processo indipendentista in Catalognacontinua a tenere banco nel dibattito politico spagnolo e si susseguono le dichiarazioni del governo che dichiarano di voler fare tutto il possibile per fermare il referendum proposto dal presidente della Generalitat, Carles Puigdemont. Fino ad ora, l’esecutivo guidato da Mariano Rajoy ha portato avanti un argomento indiscutibile sotto il profilo formale: il referendum è incostituzionale. La Costituzione non prevede secessioni e ha l’unità della Spagna quale fondamento indiscutibile, e questo già basta, secondo il governo e i partiti politici non indipendentisti, per fermare ogni proposta separatista. Nonostante i processi contro gli indipendentisti catalani, le dichiarazioni di incostituzionalità del Tribunal Constitucional de España e i rischi (o minacce) economiche in caso di rottura con Madrid, il processo sovranista, come lo chiamano in Catalogna, va avanti e ora attende il primo di ottobre come data chiave del secondo referendum per la secessione. …

To Be Continued

Catalogna, Madrid invierà l’esercito?

Leave a Reply